stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Feste in piazza nell'Agrigentino, la questura: "Le aree vanno protette"
SICUREZZA

Feste in piazza nell'Agrigentino, la questura: "Le aree vanno protette"

AGRIGENTO. Perimetrare e chiudere, prevedendo appositi varchi di accesso, le aree dove si terranno gli spettacoli della notte di San Silvestro. Vietata, naturalmente, la vendita di alcolici di qualsiasi gradazione, la vendita e il trasporto delle bevande in bottiglie o bicchieri di vetro. E vietata anche la vendita e l'accensione dei fuochi d'artificio.

Per Agrigento e Canicattì, dove si prevede il maggior afflusso, passando per Favara, Porto Empedocle, Licata e Sciacca, il questore Maurizio Auriemma, dopo aver presieduto delle riunioni tecnico-operative, ha dato delle indicazioni sulle misure di sicurezza da adottare ben precise. Si tratta delle indicazioni già decise durante il comitato provinciale dell'ordine e la sicurezza pubblica presieduto dal prefetto Nicola Diomede. È necessario - secondo la Questura - affiancare al dispositivo di prevenzione generale, ulteriori servizi e misure per tutelare l'ordine e la sicurezza pubblica. Auriemma, già nei giorni scorsi, era stato chiaro: «Torino fa scuola: 1.500 feriti e un morto alcuni giorni dopo».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X