stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Truffa da 200 mila euro, due commercianti di Canicattì a giudizio
TRIBUNALE

Truffa da 200 mila euro, due commercianti di Canicattì a giudizio

di

AGRIGENTO. Comprano merce per oltre 200 mila euro da due ditte fornitrici e la pagano con assegni scoperti e protestati: con questa accusa gli imprenditori Gaetano e Gioachino Sferrazza, padre e figlio di 75 e 51 anni, finiscono a giudizio. I noti commercianti di origini canicattinesi, che hanno nominato come difensore l’avvocato Daniela Posante, saranno processati per l’ipotesi di reato di truffa. La Procura, trattandosi di fatti che prevedono una pena non superiore ai quattro anni, ha disposto la citazione diretta.

Niente udienza preliminare, quindi, ma si va direttamente a giudizio. La prima udienza è in programma il 15 marzo davanti al giudice monocratico Antonio Genna. I due imputati, che da tanti anni gestiscono punti vendita sparsi per la città e non solo, sono stati denunciati dai responsabili di due imprese.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X