stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca È allarme a Licata, altri sei cani morti avvelenati
IL CASO

È allarme a Licata, altri sei cani morti avvelenati

di

LICATA. È strage di cani a Licata. Sono sei, soltanto negli ultimi due giorni, i cani avvelenati in città. Le trappole mortali, con polpette avvelenate, sono state messe in tre diverse zone dell’abitato.

Due in contrada Faino, dove sono stati uccisi due cani di razza Corso, due in corso Argentina ed altrettanti alla Playa. Sull’accaduto hanno avviato le indagini gli agenti della polizia municipale che, tra l’altro, ieri mattina, insieme ai responsabili del canile municipale hanno eseguito un sopralluogo in contrada Faino per recuperare i cani uccisi, ma qualcuno li aveva fatti sparire.

Qualcuno, secondo la denuncia presentata da due animaliste, Daniela Sonia e Milena Bonvissuto, presidente del comitato civico Fondachello Playa, ha ucciso diversi randagi. Gli episodi sono più di uno, si sarebbero verificati negli ultimi giorni in diverse zone dell’abitato ed ora si chiede l’intervento dell’Enpa, dell’Oipa.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X