stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca "Il pizzo sulle buste paga", in sei patteggiano a Licata
TRIBUNALE

"Il pizzo sulle buste paga", in sei patteggiano a Licata

di

LICATA. Tredici mesi dopo l’ordinanza cautelare, con due indagati finiti agli arresti domiciliari e tre raggiunti da un divieto di dimora a Licata, tutti gli imputati dell’inchiesta della Finanza che ipotizzava l’esistenza di un’associazione a delinquere finalizzata ad estorcere parte degli stipendi ai dipendenti di due cooperative, patteggiano la pena ed evitano il processo.

La vicenda si chiude definitivamente dopo la collaborazione delle presunte vittime, passate da indagate a parti civili e infine risarcite e le nuove contestazioni della Procura, che ha decuplicato l’ammontare della presunta estorsione a 130 mila euro.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X