stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Pesca a strascico, sequestri per due pescherecci nell'Agrigentino
GUARDIA COSTIERA

Pesca a strascico, sequestri per due pescherecci nell'Agrigentino

AGRIGENTO. Pesca a strascico a pochissima distanza dalla costa? Pesca di frodo nelle acque dell'Agrigentino? La Guardia costiera, intensificando i controlli, da Sciacca a Licata, passando naturalmente per Porto Empedocle e per Agrigento, ha «pizzicato» diverse imbarcazioni che pescavano in maniera irregolare. La maxi verifica è stata fatta sia via mare che dall'alto: grazie al velivolo «Manta» del secondo nucleo aereo di Catania.

Due motopescherecci sono stati sorpresi - proprio dall’equipaggio del velivolo «Manta» - a poche miglia dalla costa, rispettivamente di Capo Rossello, a Realmonte, e di Seccagrande a Ribera. Erano intenti alla pesca a strascico ad una distanza dalla costa troppo ravvicinata e dunque non consentita.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X