IL CASO

Licata, fermate le demolizioni dai proprietari: "Faremo a spese nostre"

di

LICATA. Prosegue a tamburo battente l’azione dell’ufficio tecnico del Comune di Licata, che opera in sinergia con la Procura della Repubblica di Agrigento, per eseguire le demolizioni di immobili abusivi realizzati entro la fascia dei 150 metri dalla battigia, in zone con vincolo ad inedificabilità assoluta.

Ieri mattina, i tecnici del Comune di Licata, insieme agli operai della ditta Patriarca di Comiso ed ai rappresentanti delle forze dell’ordine, sono tornati sulla costa licatese per eseguire la demolizione di altre villette prossime al mare. Hanno eseguito le immissioni in possesso complessivamente di tre immobili: a Poggio Carrubbella e Gallo d’Oro, dove erano presenti gli ex proprietari degli stabili, che si sono detti pronti a demolire da soli. Il Comune ha quindi concesso una settimana di tempo per ultimare l’intervento di demolizione.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X