stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Palma di Montechiaro, si tornerà a demolire l’otto maggio
IL CASO

Palma di Montechiaro, si tornerà a demolire l’otto maggio

di

PALMA DI MONTECHIARO. Ruspe pronte per essere azionate. Dopo la demolizione del villino di contrada Ciotta – Facciomare, di proprietà della famiglia Riballa, una coppia di coniugi palmesi residenti a Torino, che hanno deciso di procedere autonomamente per abbattere l’abuso realizzato, il braccio meccanico dello Stato, per ripristinare la legalità in un territorio dove negli anni si è costruito senza criterio e soprattutto in assenza di strumenti urbanistici e di relative concessioni edilizie, sta per essere azionato. Si parte lunedì prossimo 8 maggio.

La data è stata confermata ieri mattina dal commissario straordinario Antonino La Mattina, che amministra il Comune dallo scorso mese di febbraio, da quando cioè si è dimesso il sindaco Pasquale Amato. Il dottor La Mattina ha annunciato che l’iter è partito. Si attende solo la disponibilità delle forze extraterritoriali di polizia che dovranno garantire l’ordine pubblico per evitare incidenti.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI AGRIGENTO DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X