POLIZIA STRADALE

Senza cintura e guida col cellulare, raffica di multe nell'Agrigentino

AGRIGENTO. Senza cintura di sicurezza allacciata e, magari, parlando, inviando messaggi o chattando con lo smartphone. Nonostante i molteplici e ripetuti controlli da parte della polizia Stradale - che è coordinata dal vice questore aggiunto Andrea Morreale - gli automobilisti agrigentini restano disattenti ed indisciplinati. Lo confermano i dati delle due ultime campagne, per la sicurezza, realizzate proprio dagli agenti delle Polstrada.

In tre giorni, dal venerdì santo a Pasqua, sono stati ben 16 coloro che sono stati trovati senza cintura di sicurezza allacciata ed in un caso è stato accertato anche un anomalo - e pertanto vietato - sistema di ritenuta per bambini. Ben 41, invece, gli automobilisti agrigentini "pizzicati", in una settimana, con il telefono cellulare in mano. Ma il week end di Pasqua, per la polizia Stradale, ha significato anche prestare soccorsi.

GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI AGRIGENTO DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X