stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Terme di Sciacca, è corsa contro il tempo per saldare i debiti
CHIUSE DA 3 ANNI

Terme di Sciacca, è corsa contro il tempo per saldare i debiti

di

SCIACCA. I tre milioni di euro messi a disposizione dalla Regione attraverso l’acquisto delle Piscine Molinelli che consentiranno al liquidatore della Terme di Sciacca, Carlo Turriciano, di saldare tutti i debiti della società, dovranno arrivare entro l’11 maggio 2017.

Nel bando per la vendita con l’unica offerta avanzata dalla Regione era stabilito che la stipula dell’atto dovesse avvenire entro 4 mesi dall’aggiudicazione che porta la data dell’11 gennaio 2017.

L’ammontare esatto dei debiti ammonta a 3 milioni e 800 mila euro, ma il liquidatore, Carlo Turriciano, ha fatto sapere che grazie ad alcune transazioni «tutto può rientrare nella somma a disposizione». Turriciano si è recato a Roma per fare rientrare nella transazione e dunque in una limatura i 400 mila euro che deve all’Enel. E poi 100 mila euro a Girgenti Acque che starebbe riducendo al 65 per cento della somma.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI AGRIGENTO DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X