LA STORIA

Licata, operaio perde il portafogli: un avvocato lo ritrova in mare dopo 7 mesi

di
campobello di licata, mare, portafogli, Agrigento, Cronaca
Carmelo Casuccio con Anselmo Zarbo

LICATA. Mentre si trova in alto mare per praticare Kitesurf, a Torre di Gaffe, località balneare di Licata, un avvocato di Campobello, vede “galleggiare” un portafogli, lo raccoglie e quando torna a riva si accorge che contiene denaro e documenti.

Nel borsellino c’erano i documenti, due carte di credito e la somma di 500 euro. L’avvocato Carmelo Casuccio, tramite i carabinieri rintraccia il proprietario e lo invita a casa per restituirgli il portafogli. Ma ciò che ha lasciato sbalorditi sia chi ha fatto il ritrovamento, sia colui che ha perso il portafoglio, è il fatto che il borsellino era stato smarrito la scorsa estate, nella spiaggia di San Nicola è stato trovato nelle acque marine di Torre di Gaffe, a circa 3 chilometri di distanza.

Il proprietario del portafogli è di Camastra, si chiama Anselmo Zarbo e lavora nell'edilizia. All’avvocato Casuccio che gli ha restituito il borsellino ha raccontato che a fine luglio aveva riscosso la paga di due settimane di lavoro per andare in ferie, ma il primo giorno ha perso il borsellino con tutto il suo contenuto. Tale situazione gli ha rovinato le ferie. E a distanza di più di 7 mesi un avvocato onesto gli ha restituito il sorriso, i soldi (anche se bagnati ma è stato possibile recuperarli), i documenti (che nel frattempo aveva provveduto a sostituire) e le carte di credito. I due protagonisti di questa storia a lieto fine si sono fatti anche una bella foto ricordo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X