stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca A una cooperativa sociale i terreni confiscati al boss Falsone
AGRIGENTO

A una cooperativa sociale i terreni confiscati al boss Falsone

di
canicattì, mafia, terreni confiscati, Agrigento, Cronaca
Giuseppe Falsone

AGRIGENTO. Una gara deserta ed un’altra aggiudicata per la gestione in comodato d’uso gratuito di beni confiscati da parte del Consorzio agrigentino per lo sviluppo e la legalità.

Il segretario del consorzio Domenico Tuttolomondo, che svolge le funzioni di segretario comunale a Canicattì, ha provveduto ad adottare le due determine con cui ufficializza le risultanze delle due gare che avevano come l’oggetto l’affidamento di terreni agricoli da avviare alla produzione lecita e trasparente.

E’ andata deserta la gara relativa all’affidamento del terreno agricolo di contrada Borancio ad Agrigento per un’estensione di 3 ettari 62 are e 10 centiare con annesso un fabbricato rurale inutilizzabile.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI AGRIGENTO DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X