stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Cianciana, direttore di banca accusato di aver truffato un cliente
TRIBUNALE

Cianciana, direttore di banca accusato di aver truffato un cliente

di

CIANCIANA. Direttore di banca rilascia una carta bancomat a un anziano cliente e poi la utilizza per prelevare del denaro sperando che nessuno se ne accorga: il correntista, invece, scoprì tutto e lo denunciò. La Banca Sant’Angelo lo ha sottoposto a procedimento disciplinare e ha segnalato il fatto alla magistratura.

A distanza di cinque anni dai fatti il pubblico ministero Antonella Pandolfi ha chiesto il rinvio a giudizio. Claudio Lauria, 34 anni, di Agrigento, ex direttore della filiale di Cianciana dell’istituto di credito licatese, comparirà il 6 aprile davanti al giudice Francesco Provenzano. Durante l’udienza preliminare i suoi difensori, gli avvocati Luigi Troja e Chiara Guarneri, potranno chiedere un rito alternativo come l’abbreviato o il patteggiamento. In caso contrario il gup dovrà decidere se disporre un approfondimento dibattimentale e, quindi, il rinvio a giudizio oppure decidere il non luogo a procedere. Lauria si sarebbe appropriato di poco più di 7 mila euro, frutto di alcuni prelievi effettuati fra aprile e giugno del 2012 fra Agrigento e Cianciana.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO L'ARTICOLO ACQUISTA L'EDIZIONE DI AGRIGENTO DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X