stampa
Dimensione testo
DOPO IL NUBIFRAGIO

L'uomo disperso a Sciacca, la disperazione dei familiari

di
disperso, nubifragio, Sciacca, Agrigento, Cronaca
I familiari di Vito Bono

SCIACCA. «La disperazione dei familiari, delle figlie, è che ogni giorno si va via, ma, purtroppo, non si trova nulla». Lo ha detto ieri Valentina Indelicato, cugina
di Vincenzo Bono, l’allevatore di 60 anni del quale non si hanno più notizie da venerdì 25 novembre, dalle ore in cui un violento nubifragio si è abbattuto sulla città di Sciacca.

Anche ieri, domenica, ricerche nella località Muciare, la zona dove è stata rinvenuta, accartocciata, la macchina di Bono, presenti anche le figlie di Bono, Giusi e Vitalba. «Le ricerche sembra che giorno dopo giorno vadano scemando – aggiunge Valentina Bono – e questo aumenta la disperazione delle figlie. Noi ringraziamo per tutto quello che è stato fatto fino ad oggi, le forze impiegate sono state tante e con l’impegno da parte di tutti. Il nostro auspicio, però, è che non si spengano le luci e che le ricerche vadano avanti perché ormai lo sappiamo quello che si cerca, ma ci vuole la forza di continuare a cercare perché bisogna dare a Vincenzo la sepoltura che si merita».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X