stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca La differenziata non parte e il Comune chiede aiuto al parroco
CANICCATTI'

La differenziata non parte e il Comune chiede aiuto al parroco

di

AGRIGENTO. Non riesce ad attecchire nei modi sperati dall'amministrazione comunale di Canicattì il servizio di raccolta differenziata porta a porta, introdotto da qualche mese nel quartiere Oltreponte.

L'esperimento di quello che dovrebbe realizzarsi nell'arco di pochi mesi in tutto il territorio urbano non sta dando i risultati auspicati specialmente in termini di assorbimento da parte dei cittadini delle norme di buona pratica che dovrebbero sottendere alla realizzazione della raccolta differenziata.

Per cercare di promuovere una più profonda cura da parte dei residenti del quartiere Oltreponte nella pratica della differenziata, l'amministrazione comunale di Canicattì ha pensato di coinvolgere in una vera e propria campagna di sensibilizzazione anche la comunità parrocchiale della chiesa del quartiere, quella di Gesù Amore Misericordioso.

A farsi promotore, in particolare, dell'iniziativa è stato l' assessore comunale all' Ambiente Enzo Di Natali che ha investito della situazione il sacerdote della parrocchia, don Calogero Statello.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI AGRIGENTO DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X