stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca "Subiamo una concorrenza sleale", a Sciacca scoppia la protesta dei taxisti
POLEMICHE

"Subiamo una concorrenza sleale", a Sciacca scoppia la protesta dei taxisti

di

SCIACCA. «Subiamo una concorrenza scorretta perché ci sono abusivi che svolgono la nostra attività, ma anche quelli delle Ape Taxi che dovrebbero svolgere un servizio diverso, seguendo dei percorsi già stabiliti, e che invece fanno anche i tassisti.

Chiediamo maggiori controlli e sciopereremo. Vogliamo fermarci per qualche giorno». È quanto annuncia Ignazio Abbruzzo, rappresentante dei tassisti di Sciacca. Non più scaramucce, dunque, ma un' accesa polemica tra tassisti e titolari di Ape Taxi.

Abbruzzo chiede che le Ape Taxi non sostino più in piazza Saverio Friscia, dove c'è la stazione dei taxi, ma che vengano trasferite in un'altra zona del centro storico e indica piazza Carmine.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI AGRIGENTO DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X