stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Bollette "troppo care" ad Agrigento, l'appello al prefetto
CONFCONSUMATORI

Bollette "troppo care" ad Agrigento, l'appello al prefetto

AGRIGENTO. Una lettera aperta indirizzata al prefetto di Agrigento Diomede su alcuni aspetti della gestione del ciclo dei rifiuti in provincia di Agrigento che ha, come vittima finale, il cittadino. A scriverla sono la Confconsumatori, l' Unione nazionale dei consumatori e il Movimento a difesa del cittadino.

«Ci chiediamo - scrivono i responsabili agrigentini delle associazioni Giuseppe Barone, Manlio Cardella e Pippo Spataro come è possibile che debba gravare solo sugli utenti finali l' onere del maggiore costo derivante dal conferimento ad altri impianti come indicati di volta in volta nelle ordinanze del Presidente della Regione, con distanze di andata e ritorno di oltre 200 Km con nel caso di Lentini. Vorremo sapere se ci sono ragioni ostative dell' incomprensibile assenza delle associazioni di categoria delle imprese, artigiane, albergatori, commercianti, all' incontro tenutosi lo scorso 4 luglio seppur convocato dal Presidente della società SRR Agrigento Est sul tema del maggior aggravio di costi derivante dal fermo della discarica di Siculiana, a carico oltrechè dei cittadini ed utenti anche degli operatori imprenditoriali e commerciali».

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X