stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Licata, la protesta dei precari andrà avanti ad oltranza
RISCHIANO IL POSTO

Licata, la protesta dei precari andrà avanti ad oltranza

di
Nel pomeriggio di venerdì gli ex Lsu hanno incontrato nuovamente il commissario straordinario Maria Grazia Brandara

AGRIGENTO. I precari del Comune continuano la protesta nell’aula consiliare, ma ora sono passati anche alla fase della proposta. Oltre a manifestare il proprio malcontento per il fatto che Palazzo dell’Aquila non ha ancora avviato la stabilizzazione, suggeriscono delle possibili soluzioni.

“Lo abbiamo fatto già nel pomeriggio di venerdì – dice Silvana Burgio, uno dei portavoce dei precari – incontrando il neo commissario del Comune, Maria Grazia Brandara, che a più riprese è tornata nell’aula consiliare per comunicarci che la nostra situazione è al vaglio dell’amministrazione comunale e dei dirigenti dell’ente.Abbiamo fatto presente che a nostro avviso, tenendo conto dei dipendenti dell’ente andati in pensione negli ultimi anni, non è difficile calcolare a quanto ammontano le risorse destinate alla stabilizzazione degli ex Lsu. Vorremmo, però, che questi “numeri” ci venissero comunicati. Il commissario ci ha assicurato che già martedì, quando tornerà a Licata, si confronterà nuovamente con noi”.
I 136 precari del Comune hanno annunciato che rimarranno nell’aula consiliare del municipio per tutto il lungo week end. Quindi tanto oggi, quanto domani che è il giorno dell’Immacolata, non si muoveranno da piazza Progresso.

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA OGGI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X