stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Bivona, malore per Cutrò: la sorveglianza è assente
IL CASO

Bivona, malore per Cutrò: la sorveglianza è assente

di
Il testimone di giustizia è rimasto a terra davanti casa sua per 15 minuti per una crisi ipertensiva acuta. Lo trova la moglie

AGRIGENTO. La vita di Ignazio Cutrò, il testimone di giustizia che vive sotto scorta per avere denunciato la mafia, sembra essere diventata un vero percorso ad ostacoli. L’ultima «disavventura» in ordine di tempo, gli è capitata proprio nella sua Bivona, città nella quale vivevano anche coloro che l’imprenditore aveva denunciato per estorsione e minacce.Intorno alel 19 di un paio di giorni addietro, infatti, Ignazio Cutrò si è sentito male davanti la propria abitazione, accusando una crisi ipertensiva. A riprendere la scena, le telecamere di sicurezza che dovrebbero sorvegliare la sua casa e che risulterebbero collegate a due Stazioni dei carabinieri. Ma nessuno ha visto nulla e Cutrò è rimasto a terrà per circa 15 minuti fino a quando la moglie è uscita da casa per cercarlo e ha dato l’allarme chiamando i militari assegnati alla sua scorta. Giunto in ospedale, i medici gli hanno diagnosticato una crisi ipertensiva acuta.

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA OGGI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X