stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Lola trasforma San Leone in «Notre dame»
SPETTACOLI

Lola trasforma San Leone in «Notre dame»

di

AGRIGENTO. È l' ora di Lola Ponce nella città dei templi. Da stasera e fino a sabato il canto d' amore struggente di Quasimodo per la bella e sventurata zingara Esmeralda farà eco nel lido di Agrigento. Tutto pronto per l' atteso debutto di Notre Dame de Paris a San Leone. Il musical torna con i volti con cui il pubblico agrigentino li ha conosciuti nel 2002: Lola Ponce e Giò Di Tonno, nuovamente insieme, a 14 anni dal primo debutto, in Notre Dame de Paris, l' opera moderna ispirata al romanzo di Victor Hugo e trasformata in kolossal da David Zard e Riccardo Cocciante. Allora fu Piano San Gregorio ad ospitare lo spettacolo che da lì a breve avrebbe collezionato record di successi in giro per il mondo. Oggi l' imponente palco svetta nel piazzale antistante il Porticciolo turistico di San Leone.

Oltre 500 metri quadrati di parquet. Una struttura alta quasi 13 metri, il cui montaggio ha tenuto a lavoro decine di operai specializzati. I lavoratori hanno impiegato tre giorni per allestire il teatro nell' area antistante il molo di ponente. Ogni sera saranno previsti circa 1200 spettatori.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI AGRIGENTO DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X