stampa
Dimensione testo

Ribera, sui fondi ai precari Comune contro Regione

Il sindaco Pace ha sollecitato l’approvazione di un pacchetto di norme che consentano di uscire dall’attuale situazione di incertezza

RIBERA. Il Comune continua ad assicurare ai contrattisti, ricorrendo a fondi del proprio bilancio, il pagamento delle spettanze per l’attività lavorativa svolta. La situazione, però, con il passare del tempo si fa sempre più più ”insostenibile” da qui la presa di posizione dell’Amministrazione comunale ”crispina” che, con il sindaco Carmelo Pace in testa, ha chiesto agli organi regionali di fare la propria parte mettendo in campo tutte le iniziative possibili per fronteggiare l’attuale situazione di difficoltà. ”Possiamo prendere atto - ha dichiarato a proposito Pace - che il Comune di Ribera per l'anno 2013, ha subito una decurtazione del 6,27 per cento pari a circa novantamila euro a fronte dello stanziamento atteso, relativo alla quota per erogare gli stipendi ai contrattisti in forza a questo Ente. Ciò nonostante l’ente comune non ha mai decurtato le ore contrattuali o peggio ritardato il pagamento degli stipendi, come si apprende facciano altri Enti dell'isola che, fino a quando non vengono introitate nelle casse comunali i trasferimenti Regionali non retribuiscono i loro dipendenti”. Pace ha fatto rilevare che fin dal primo gennaio scorso il personale contrattista grava ”per intero sul bilancio dell'Ente” e non è più destinatario diretto di contributi da parte della Regione Siciliana. ”Abbiamo appreso - ha proseguito il primo cittadino riberese - che il servizio di riferimento è il Dipartimento delle Autonomie Locali il quale funzionario referente, da colloqui telefonici, ha dichiarato che si è in attesa del decreto da parte dell'Assemblea regionale siciliana per ripartire le somme da affidare ai Comuni”. In base ai dati forniti dagli uffici regionali al fine di erogare le somme relative all'acconto nella misura del quaranta per cento sul totale di quelle riconosciute al 31 dicembre 2013, i Comuni dovranno attendere la comunicazione degli Uffici preposti con esplicita documentazione da allegare. La rimanente somma, destinata ai contrattisti, potrebbe essere versata ai comuni entro la fine dell'anno. Ad oggi - dice Pace - non abbiamo ricevuto alcuna somma destinata ai contrattisti, e soprattutto, non è pervenuta alcuna comunicazione ufficiale nè si è a conoscenza di quanto l’ente Locale dovrà percepire e dei relativi tempi dei trasferimenti economici. Nonostante tutto il Comune ha regolarmente erogato, fino ad oggi, gli stipendi a tutti i contrattisti gravando per intero sul bilancio comunale”. Il futuro, però, preoccupa particolarmente l’Amministrazione comunale riberese in assenza di chiarezza e provvedimenti regionali che garantiscano certezza sulla possibilità di ottenere i fondi necessari. Da qui la sollecitazione a mettere in campo ”un immediato intervento normativo che possa apportare quei correttivi e quelle integrazioni fondamentali per il prosieguo delle attività e per creare le condizioni, oggi quasi del tutto inesistenti, per agevolare una possibile e graduale stabilizzazione di tutto il personale interessato”.  T. C.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X