stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Sciacca, danni al Museo del Carnevale: chiuso nel fine settimana

Sciacca, danni al Museo del Carnevale: chiuso nel fine settimana

La struttura in legno al centro del giardino è oggetto di raid vandalici che vengono effettuati durante la notte

SCIACCA. Il Museo del carnevale e il parco giochi per i bambini rimangono chiusi il sabato e la domenica. Gli unici ad entrare sono i vandali che hanno già danneggiato la struttura. La casetta in legno accanto ai giochi per i bambini è mancante di alcune parti. L’erba è alta e lo svuotamento dei cestini portarifiuti non avviene costantemente. Così la zona, che dovrebbe rappresentare il fiore all’occhiello del quartiere, versa in una condizione di degrado. «Ci vorrebbe una maggiore cura - dice Michelangelo La Bella - e non sarebbe necessario uno sforzo enorme da parte del Comune. Basterebbe un pò più di attenzione». Per Enrico Calcara «basterebbe garantire una maggiore presenza da parte di personale comunale per risolvere i problemi». Giuseppe Ambrogio, consigliere comunale, spesso si fa carico dell’apertura del cancello di accesso al giardino. «Ormai sono stanco di portare avanti una battaglia - dice - che non è soltanto per il quartiere, ma per tutta la città. Abbiamo un parco giochi che dovrebbe essere maggiormente frequentato durante il fine settimana e invece il Comune non riesce ancora a trovare una soluzione per tenere aperta la struttura. Il sabato e la domenica - continua - sono i giorni nei quali i genitori hanno più tempo per portare i figli al giardino e noi, invece, proprio in quei giorni, lo teniamo chiuso». Il vice sindaco, Enzo Porrello, riferisce che «il problema è di natura economica, ma anche organzzativa. Per quanto riguarda l’aspetto l’economico - aggiunge - per tenerlo aperto il sabato e la domenica bisogna disporre di una certa somma. Stiamo cercando la soluzione più adeguata - coninua - e sono certo che a breve la troveremo per dare la possibilità di fruire meglio di quest’area». Le Acli, che hanno promosso, con un progetto, l’acquisto delle attrezzature del parco giochi, hanno dato la loro disponibilità a trovare una soluzione per la gestione dell’area. E’ stato effettuato un sopralluogo, nei mesi scorsi, alla presenza di amministratori e funzionari comunali e del presidente provinciale delle Acli, Nicola Perricone. «Stiamo valitando la situazione nel suo complesso - dice il vice sindaco Porrello - e anche la proposta delle Acli. A breve assumeremo una decisione».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X