stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Niente luminarie per Natale, i commercianti all'attacco

Niente luminarie per Natale, i commercianti all'attacco

Il presidente Ascom Sorbo: «Non c’è progettualità. Feste da dimenticare»
Agrigento, Archivio

RAGUSA. Lo aveva preannunciato al commissario del Comune, Margherita Rizza, nel corso dell'ultimo sopralluogo di via Roma, ed ora l'ha fatto. Il presidente dell'Ascom di Ragusa, Cesare Sorbo aveva detto: «Non posso credere che non ci sia nulla per il Natale. Se mi dice che il Comune è in difficoltà per via del patto di stabilità, lo posso anche comprendere ma appena qualche Comune in dissesto o quasi, vicino al nostro accenderà le luminarie di Natale, allora chiederò conto e ragione». Ed ora Sorbo, come promesso passa ai fatti. In linea con la posizione assunta da Dibbennardo, Federalberghi, sull'impiego dei fondi della tassa di soggiorno (poco o nulla destinato al turismo in senso stretto), spiega: «Avevamo proposto che una parte, seppure minima, di queste somme, venisse destinata al Natale. Ci era stato detto che i soldi non si potevano toccare per il patto di stabilità ma sembra che la questione sia tutt'altra. Insomma, atteggiamenti ondivaghi che risultano incomprensibili con il risultato di creare ulteriori malumori tra i colleghi». E poi il contributo prima promesso e poi «cancellato» per la Sagra della frittella, ed il caso di un operatore commerciale che avrebbe allestito gratuitamente, secondo quanto riferisce Cesare Sorbo, il mercatino di Natale in piazza San Giovanni in cambio della gratuità dell'occupazione dello spazio pubblico salvo poi essere messo a conoscenza che avrebbe dovuto pagare. L'ultimo episodio, quello delle luminarie: «Ci era stata confermata la loro installazione a seguito di gara di appalto; poi ci è stata comunicata l'impossibilità di procedere alla installazione delle luminarie per problemi economici. Stessa cosa è avvenuta per i punti luce di via Roma e di altre principali vie della città, prima assicurati e poi negati». Sorbo sottolinea che le luminarie in via Roma sono state realizzate dai commercianti, a loro spese e grazie alla disponibilità del punto luce di un operatore commerciale, Gianni Cassarino e si chiede: «Ci hanno comunicato che il Comune disponeva soltanto quattromila euro da destinare per l'acquisto di alcuni alberi di Natale. Ad oggi, non sappiamo che fine abbiano fatto ed i lavori in via Roma ancora non sono conclusi».  

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X