stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Abusivismo, procura intima al Comune demolizione dell'ecomostro

Abusivismo, procura intima al Comune demolizione dell'ecomostro

Si tratta dell'edificio di Punta Grande, vicino alla Scala dei Turchi. La struttura sarebbe stata adibita a complesso alberghiero nonostante il vincolo paesaggistico
Agrigento, Archivio

AGRIGENTO. Il sostituto procuratore Antonella Pandolfi e il procuratore aggiunto Ignazio Fonzo hanno firmato un provvedimento di intimazione, rivolto al sindaco di Realmonte Pietro Puccio, a demolire l'ecomostro di Punta Grande, nei pressi della Scala dei Turchi, una delle scogliere più belle e suggestive della Sicilia. Si tratta dell'edificio, da adibire a complesso alberghiero, in costruzione a partire dal 1989, nonostante il vincolo paesaggistico. A denunciare lo scempio, nel 1992, fu Legambiente. Secondo la Procura la mancata demolizione dello scheletro dell'edificio farebbe configurare i reati di abuso e omissione in atti d'ufficio.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X