elezioni, Lampedusa, sindaco, Giusi Nicolini, Agrigento, Politica
Giusi Nicolini
VERSO LE ELEZIONI

Lampedusa, il sindaco Nicolini si ricandida: "Ma non lo farò con il Partito Democratico"

LAMPEDUSA. Giusi Nicolini è pronta a ricandidarsi per la poltrona di sindaco di Lampedusa. Ma non con il Partito Democratico. A dirlo il primo cittadino dell'isola delle Pelagie, nel corso della trasmissione "Gazebo", in un'intervista andata in onda ieri sera. Dunque, il prossimo 11 giugno l'attuale sindaco di Lampedusa sarà ancora in corsa per la riconferma.

La Nicolini sarà candidata di "una lista civica di centrosinistra d'ispirazione Pd", ma non sarà appoggiata dal partito: "Il Pd è spaccato, a Lampedusa, e avrà un suo candidato".

Il sindaco di Lampedusa qualche giorno fa è stata premiata dalla giuria del Premio Houphouet-Boigny per la ricerca della pace dell'Unesco ha attribuito a lei e all'Ong francese SOS Méditerranée.

La Nicolini, che ha ricevuto le congratulazioni di tutti i vertici istituzionali - dai presidenti di Senato e Camera Pietro Grasso e Laura Boldrini al premier Paolo Gentiloni - ha voluto dedicare il Premio anche al giornalista Gabriele Del Grande, attualmente detenuto in Turchia: "Lui è stato il primo attraverso un sito a contare i morti nel mediterraneo, quando ancora nessuno se ne occupava. Chiedo che il governo del nostro paese riporti a casa presto Gabriele".

Il Premio Unesco, istituito nel 1989, è un riconoscimento a tutte le persone, istituzioni od organizzazioni che si sono distinte per la ricerca della pace. Sono stati premiati tra gli altri Francois Hollande, Nelson Mandela, Shimon Peres e Yasser Arafat. SOS Méditerranée, l'Ong premiata quest'anno insieme alla sindaca di Lampedusa, opera con una nave, in partnership con Medici senza Frontiere, che ha soccorso e tratto in salvo migliaia di profughi nel Mediterraneo.

Un riconoscimento dedicato dunque a chi si è particolarmente distinto "per aver salvato la vita a numerosi rifugiati e migranti e averli accolti con dignità nel soccorso", come si legge nelle motivazioni della giuria. In particolare la Nicolini "da quando è stata eletta sindaco nel 2012, si è distinta per la sua grande umanità e il suo impegno costante nella gestione della crisi dei rifugiati e della loro integrazione dopo l'arrivo di migliaia di rifugiati sulle coste di Lampedusa".

 

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Agrigento: i più cliccati