IL CASO

Tentato omicidio a Palma di Montechiaro, migliora il ferito

di

PALMA DI MONTECHIARO. Carabinieri e polizia sono al lavoro, a Palma di Montechiaro, per ricostruire con esattezza cosa è accaduto venerdì sera in un parcheggio prossimo alla statale 115, dove Lillo Bellia ha aggredito, secondo l’accusa, il suo vicino di casa Carmelo Falzone, ferendolo al braccio con una coltellata. All’incirca un’ora dopo l’accaduto i carabinieri e la polizia sono intervenuti nell’abitazione di Bellia e lo hanno arrestato con le accuse di: “tentato omicidio, lesioni personali aggravate, porto di armi od oggetti atti ad offendere, ricettazione e detenzione illegale di arma comune da sparo e relative munizioni”.

“In particolare i militari della stazione della Città del Gattopardo intervenivano alle 18.20 circa nei pressi di un parcheggio ubicato sulla 115 - si legge nel comunicato stampa diffuso ieri dai carabinieri della compagnia di Licata, ove Bellia, per futili motivi legati a dissidi e litigi di natura condominiale, aveva aggredito con un’arma da punta e taglio un proprio vicino di casa, sferrando un fendente e ferendolo al braccio sinistro, per poi darsi alla fuga per le vie cittadine, venendo però immediatamente dopo rintracciato dai carabinieri presso la propria abitazione”. Adesso le condizioni di Carmelo Falzone sono sensibilmente migliorate.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook