LA SOLUZIONE

Gli agricoltori di Licata avranno l’acqua dissalata

di

LICATA. C’è l’ok del Comune a concedere agli agricoltori 15 litri al secondo dell’acqua dissalata destinata alle abitazioni dei licatesi. Lo ha deciso Dario Cartabellotta, commissario straordinario dell’ente, accogliendo le richieste dei produttori agricoli i quali ormai da otto giorni stazionano al municipio per lamentare il fatto che senz’acqua non possono irrigare i campi e le loro aziende sono destinate al fallimento, mettendo a rischio ben cinquemila posti di lavoro.

“Nelle more dell’attivazione dell’impianto terziario e, comunque, per un periodo non superiore a 15 giorni dalla data di attivazione dell’erogazione, per finalità agricole è concessa – scrive il Comune – l’utilizzazione temporanea della risorsa idrica derivata dalla condotta gestita da Siciliacque, secondo le eventuali prescrizioni e/o indicazioni dell’ente gestore, limitatamente ad una portata massima di 10/15 litri al secondo. La portata richiesta sarà dedotta dalla dotazione idrica assegnata al Comune di Licata”.

 

ALTRE NOTIZIE NELL'EDIZIONE DI AGRIGENTO DEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X