stampa
Dimensione testo

Naufragio a Lampedusa, il video del recupero del relitto

Oggi i sommozzatori della Guardia costiera si sono immersi per la prima volta a circa 60 metri di profondità, a sei miglia a sud di Lampedusa, per procedere al recupero delle vittime del naufragio del 7 ottobre scorso.

In mattinata sono entrati nella camera iperbarica dell’isola per prepararsi all’immersione. Al nucleo sommozzatori della Guardia costiera di Messina si sono uniti i colleghi di Cagliari e Napoli.

Sarebbero almeno 12 i corpi, tra cui quello di un neonato, individuati dal robot subacqueo della Guardia costiera che da giorni perlustra la zona. Possibile che in quello stesso tratto di mare vi siano altri cadaveri.

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X