A Sciacca tra maschere, carri e opere in ceramica: lo storico laboratorio del maestro Patti

di

Ha realizzato i carri allegorici più belli di Sciacca dal 1985 al 2000, le sue ceramiche sono arrivate fino a Parigi e ha più di 60 anni di esperienza come maestro ceramista. Gaspare Patti, nato nel 1937, è uno degli artisti più noti della zona sud occidentale della Sicilia, con decine di migliaia di opere alle spalle.

A Sciacca, in Corso Vittorio Emanuele 95, la via principale, ha un laboratorio ricco di pezzi unici fatti in ceramica e carta pesta, vantando una lunga esperienza anche nell'ambito del Carnevale che in questi giorni ha letteralmente inondato la città.

Tra le numerose opere - tutti pezzi unici - numerose maschere di Carnevale, floreali e gioiose, riprendendo così le caratteristiche di questa festa che ogni richiama più di 200 mila visitatori. All'interno del laboratorio di Patti - che fu anche professore di Decorazione Ceramica dell'Istituto Statale d'Arte "Eleonora d'Aragona" di Sciacca - furono preparati alcuni dei carri più noti del Carnevale, come "Curaddu e Pisci nel 1987 e "L'opera dei Pupi" del'88, che vinse il primo premio. Il maestro Patti, a 82 anni, è ancora l'artista più attivo del panorama saccense, continuando a produrre opere in ceramica e carta pesta.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X