stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Foto Cronaca Emergenza rifiuti ad Agrigento, discarica a cielo aperto nell'area interna all'ospedale

Emergenza rifiuti ad Agrigento, discarica a cielo aperto nell'area interna all'ospedale

L'ospedale San Giovanni di Dio, di Agrigento, versa da tempo in una situazione di degrado a causa dei cumuli di spazzatura che aumentano di giorno in giorno nell'area interna del nosocomio. I rifiuti contengono non soltanto materiale sanitario ma anche rifiuti solidi urbani.

A lanciare l'allarme è Carmelo Pullara, deputato regionale e vice presidente della Commissione Sanità Ars. "Persiste la situazione di degrado dentro l'ospedale San Giovanni Di Dio di Agrigento - si legge in una nota - diventato ormai una discarica a cielo aperto. Cumuli di rifiuti che riguardano, non soltanto materiale sanitario o proveniente dagli uffici dell'azienda sanitaria ma anche rifiuti solidi urbani, continuano a fare bella mostra di se in barba ai controlli. Una situazione vergognosa e intollerabile. Si intervenga immediatamente".

"Nonostante le mie reiterate segnalazioni e i miei numerosi interventi sulla questione - scrive Pullara - ahimè nulla ad oggi è cambiato. Sono vergognose le immagini che vengono pubblicate sui social che immortalano un vero e proprio muro di rifiuti all’interno dell'ospedale agrigentino. E' da mesi che scrivo e segnalo con forza le inefficienze della direzione aziendale dell'Asp di Agrigento che ancora una volta mostra tutta la sua incapacità e inettitudine. . All' Asp di Agrigento tutto è consentito nel segno dell'impunità più assoluta".

"Uno dei tanti punti, che corrispondono ad altrettante criticità , all'ordine del giorno per i quali doveva essere audito in Commissione Sanità martedì scorso, poi rimandata - aggiunge Pullara -, su richiesta dello stesso Zappia commissario dell’Asp di Agrigento, riguardava proprio l’argomento sulla discarica a cielo aperto nell’area dell’ospedale di Agrigento. Un caso? Credo proprio di no".

"Invito gli organi preposti - conclude Pullara - a prendere atto della situazione  e di porre in essere ogni iniziativa utile a garantire il rispetto delle procedure per la raccolta dei rifiuti perché ci troviamo di fronte ad una vera e propria emergenza sanitaria. Vigilerò e durante l’audizione in commissione chiederò i motivi di quanto sta accadendo, le responsabilità, invitando la direzione aziendale di risolvere definitivamente il problema".

© Riproduzione riservata

TAG:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X