stampa
Dimensione testo

Lampedusa in marcia per ricordare la strage dei migranti: le foto e gli eventi

Un memoriale e una marcia fino alla "Porta d'Europa: a Lampedusa si commemora una delle più gravi stragi di migranti del Mediterraneo: 6 anni fa, era il 3 ottobre 2013, un’imbarcazione con oltre 500 persone affondò quando ormai si trovava di fronte la costa di Lampedusa. Morirono 366 migranti, 155 furono salvati.

Il Comune di Lampedusa e Linosa è ente capofila del progetto comunitario «Snapshots from the Borders», che organizza e promuove una serie di iniziative a Lampedusa e in 29 città europee per promuovere la petizione per chiedere all’Ue che il 3 ottobre diventi «Giornata europea della memoria e dell’accoglienza».

La prima iniziativa si è svolta alle 3,30 di notte, l’ora in cui avvenne il naufragio, in piazza Piave, con l'inaugurazione del memoriale «Nuova speranza», opera voluta e ideata da Vito Fiorino con il supporto di Gariwo - Consorzio per la foresta dei giusti - Milano» e dell’architetto Gaia Rossi.

Dalle prime ora di questa mattina una folla di cittadini, rappresentanti di associazioni, forze dell'ordine, istituzioni e 500 studenti provenienti da scuole ed istituti italiani ed europei, indossando la maglietta #iosonopescatore hanno dato vita al corteo che partendo da piazza Castello è arrivato alla Porta d'Europa (sempre a Lampedusa).

Le magliette (ne sono state distribuite 2.000) vogliono ricordare che "la legge del mare" è l'unica legge alla quale bisogna far riferimento qua do c'è una vita in mare da salvare.

Una volta arrivati davanti alla Porta d'Europa, un momento di raccoglimento e poi a bordo dei pescherecci per la deposizione in mare di una corona di fiori.

Altre iniziative si svolgeranno nel pomeriggio. L’elenco è su snapshotsfromtheborders.eu/italy-capital-events/

Le città coinvolte sono: Amsterdam, Atene, Berlino, Bratislava, Bruxelles, Bucarest, Budapest, Copenaghen, Dublino, Helsinki, La Valletta, Lisbona, Londra, Lubiana, Lussemburgo, Madrid, Parigi, Praga, Riga, Sofia, Stoccolma, Tallin, Varsavia, Vienna, Vilnius, Zagabria, Agios Athanasios (Cipro), Mostar (Bosnia-Erzegovina), Palermo.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X