stampa
Dimensione testo
AL PALAMONCADA

Agrigento, la Fortitudo schiaccia il Torino in casa

Scontro senza esclusioni di colpi al PalaMoncada. La Fortitudo Agrigento schiaccia il Torino e vince una partita fondamentale che si chiude con un 92 a 91. Trionfa James, autore di 29 punti ma anche Pepe, autore di 22 punti e mattatore dell’ultimo quarto.

La partenza non sembrava promettere bene con la Fortitudo Agrigento che ha dovuto risalire la china con pazienza grazie ai canestri di Tony Easley. Il 10 a 10 è firmato dal capitano, Albano Chiarastella. I biancazzurri alzano il ritmo e Easley firma il sorpasso. Torino non sta a guardare, ma James fissa il momentaneo 15 a 15 con una tripla. Agrigento porta via il primo periodo di gioco chiudendo con sul 19 a 18. Nel secondo periodo sono ancora i piemontesi a fare meglio, ma l’asse James – De Nicolao produce punti.

Pinkins è la spina nel fianco della difesa agrigentina, Moretti sotto canestro lotta ma Torino trova il vantaggio. Agrigento si affida a James ma perde per infortunio Simone Pepe. Il secondo quarto è ad opera degli ospiti che si impongono con il punteggio di 38 a 47.

Ambrosin apre il terzo quarto con una giocata solitaria 40 a 47.  Agrigento cambia volto e De Nicolao trova una tripla: 43-49. Alibegovic è l’uomo in più di Torino, tripla. I biancazzurri si affidano ad un super James, tripla. E’ una sfida tra Alibegovic e l’americano della Fortitudo Agrigento, triple da una parte e dall’altra. James è inarrestabile e trova il momentaneo -3.  E’ ancora Alibegovic a portare avanti i suoi. Cagnardi, nel terzo quarto, ritrova Simone Pepe. Torino si affida alla sua “bocca di fuoco” ed è ancora Alibegovic a fare male. Pepe trova una tripla allo scadere e non sbaglia.

Il PalaMoncada è una bolgia, Easley inchioda e Agrigento trova il momentaneo -2. Nell’ultimo quarto, Torino perde per cinque falli Toscano, Agrigento ritrova sul parquet Ambrosin e piazza una tripla:+1 per i biancazzurri. Chiarastella serve Pepe, tripla. Torino si affida ancora ad Alibegovic, canestro. James riporta tutto in parità. Capovolgimenti di fronte continui con Marks che non sbaglia, vantaggio Torino. Pepe trova la tripla e Ambrosin fa lo stesso.  Fallo su Alibegovic, dalla lunetta non sbaglia. Easley sotto canestro fondamentale e Pepe sbaglia poco e niente. Chiarastella predica calma e Agrigento vola sul + 1, vincendo la partita.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X