TRIBUNALE

Maratona a Sciacca, atleta accusato di doping

di

SCIACCA. Tra centinaia di podisti che l'8 novembre dello scorso anno sono arrivati a Sciacca per partecipare alla mezza maratona che si è svolta nel centro storico della città c'era anche L.V., di 64 anni, di Siracusa, che avrebbe assunto una sostanza considerata dopante.

Adesso il sostituto procuratore della Repubblica Michele Marrone ha disposto nei suoi confronti la citazione a giudizio. Dovrà comparire, il 10 gennaio 2007, davanti al giudice monocratico del Tribunale di Sciacca. La vicenda è venuta fuori grazie agli accertamenti, a campione, effettuati dai carabinieri del Nas di Ragusa.

Dai controlli eseguiti in quell' occasione su partecipanti alla gara è emerso che il sessantaquattrenne avrebbe assunto farmaci o sostanze biologicamente attive e, nello specifico, "Tuaminoeptano", sostanza proibita nelle competizioni sportive, la cui assunzione, secondo l' accusa che adesso viene mossa al siracusano, non era giustificata da condizioni patologiche, in grado di modificare le condizioni biofisiche e biologiche dell' organismo al fine di alterare le prestazioni agonistiche.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI AGRIGENTO DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X