stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport Akragas inarrestabile, anche l’Ischia paga dazio
LEGA PRO

Akragas inarrestabile, anche l’Ischia paga dazio

di

AGRIGENTO. L’Akragas non si ferma più. Dal ritorno in panchina di Pino Rigoli solo vittorie (quattro in altrettante gare) e la classifica adesso inizia a sorridere. Contro l’Ischia vince il cinismo e l’esperienza ritrovata della squadra agrigentina che solo un mese fa sembrava destinata a una mesta retrocessione.

La gara la decidono nel primo tempo Di Piazza e Madonia, i giocatori più bersagliati dell’era Legrottaglie che adesso hanno ritrovato anche un feeling con la piazza e i tifosi. Si parte con oltre un’ora di ritardo perché la fascia di campo vicino alla gradinata è gremita di acqua a causa della pioggia fitta delle ore che hanno preceduto la gara.

Non basta aspirare, serve anche squadrare le linee di area di rigore e rimessa laterale. Dopo l’ultimo sopralluogo l’arbitro Massimi dà il via libera, alle 15,05, all’inizio della gara fissata per le 14. L’Akragas parte subito con il piglio giusto.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X