stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport Promozione, pareggio a reti inviolate tra Accademia Licata e Folgore
CALCIO

Promozione, pareggio a reti inviolate
tra Accademia Licata e Folgore

di

LICATA. Gran bella partita tra l'Accademia Licata e la capolista Folgore, con il pubblico che ha apprezzato il gioco espresso dalle due squadre, malgrado non ci sia stato alcun gol. Ed in effetti le occasioni da una parte e dall'altra non sono mancate, ma difese ben disposte e portieri in giornata di grazia hanno impedito agli attaccanti di andare a rete.

Il risultato è giusto, tanto che alla fine sia Alberto Licata che Mimmo Bellomo, tecnici delle due formazioni, si sono detti soddisfatti. D'altro canto i due undici si sono affrontati a viso aperto e gli allenatori non hanno nulla da rimproverare ai loro uomini. Un tempo per parte. Nella prima frazione di gioco sono stati i padroni di casa a rendersi maggiormente pericolosi, mentre nella ripresa la capolista ha sfiorato a più riprese il gol. L'occasione più ghiotta dell'incontro la Folgore l'ha avuta proprio al '90, quando Pavone ha lasciato partire un tiro dal limite che si è perduto di un niente a lato. Se la conclusione avesse centrato lo specchio della porta per Savaia non ci sarebbe stato nulla da fare. Gli ospiti, tra l'altro, sono stati i primi a calciare a rete. Già al 6', infatti, grazie ad uno svarione dei difensori di casa, Carovana da due passi batte a colpo sicuro.

Savaia è battuto, ma sulla linea Puccio, che nell'occasione rimedia anche un infortunio, riesce a deviare miracolosamente in angolo con il corpo. Al 15' capolista ancora in avanti, ma la conclusione di Pavone, debole, è facile preda di Savaia. Il Licata replica al 20' con Magliarisi che calcia a lato. Occasionissima per l'Accademia Licata al 24' con il centravanti Lulù. L'attaccante è bravo a liberarsi del suo diretto avversario ed a provare il pallonetto. Il portiere ospiti tocca la palla con la punta delle dita, ma tanto basta ad evitare la rete. Folgore pericolosa alla mezz'ora con il solito Pavone, ma Savaia respinge la conclusione dal limite dell'area. In avvio di ripresa padroni di casa pericolosi con Lulù e Iannello, ma in entrambi i casi senza fortuna.

Al 55' il pubblico di casa grida al gol. Lo specialista Grillo calcia magistralmente una punizione dal limite. Sciara è battuto, ma la palla batte sulla traversa e finisce fuori. Si tratta, sicuramente, della migliore occasione della gara per il Licata. Al '64 occasione per Curella che da pochi metri calcia a lato. E' l'ultimo guizzo del Licata. Poi c'è solo la capolista che mette sotto i gialloblù, ma senza riuscire a segnare la rete del vantaggio.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X