stampa
Dimensione testo

Società

Home Società Sergio Criminisi, il fumettista agrigentino che ricorda Biagio Conte
LA VIGNETTA

Sergio Criminisi, il fumettista agrigentino che ricorda Biagio Conte

di
fumetto, vignetta, Biagio Conte, Agrigento, Società
Sergio Criminisi, il fumettista agrigentino che ricorda Biagio Conte

Osserva il mondo e lo descrive attraverso le immagini. Le sue vignette contengono idee, esperienze, testimonianze. Le ultime postate sui social sono state condivise più e più volte perché hanno dentro tutto l’amore per Biagio Conte. Lui è Sergio Criminisi, fumettista, illustratore, docente di arte e immagini in una scuola di Acireale. E’ originario di Agrigento e per lavoro ha vissuto a Roma. Tante le sue esperienze all’estero.

E’ stato il fumettista nella nota trasmissione di Rai 1, “Il verdetto finale”. In una vignetta doveva rappresentare la storia della causa in tribunale e realizzarla mentre andava in onda. Il suo talento è stato apprezzato anche da alcune associazioni di ragazzi sordomuti che, con le sue illustrazioni, riuscivano a seguire le storie, come tutti. Ha lavorato anche per la Nato in collaborazione con il Consorzio Interuniversitario Nazionale per le Scienze Ambientali.

Ora Sergio è di nuovo nella sua Sicilia, la terra dalla quale lui stesso dice di trovare ispirazione. “Attraverso le immagini cerco di cogliere la parte più profonda o satirica delle cose - spiega l’artista –.Nel caso di fratello Biagio ho semplicemente voluto descrivere cosa sente il mio cuore, cosa è stato per me e per tutti questo uomo straordinario. L’ho sempre seguito e, come dico nella mia vignetta, merita di essere santo subito e anche prima di altri, perché lo è già stato in terra”.

Disegnare e raccontare il mondo attraverso le immagini per Sergio Criminisi ora è un lavoro ma la sua passione arriva da bambino. Era piccolissimo quando riusciva a memorizzare ciò che guardava e poi a riprodurlo su carta fedelmente. “In questo momento tutti piangiamo per la scomparsa di Fratello Biagio e anche sotto forma di vignetta, che è l’arte a me più vicina – conclude Criminisi - ho voluto ricordare il grande uomo che è stato e che per noi continuerà ad essere sempre”.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X