stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Sciacca, il Comune propone il Grand Hotel delle Terme come centro vaccini
LA PROPOSTA

Sciacca, il Comune propone il Grand Hotel delle Terme come centro vaccini

di

Il Comune di Sciacca ha proposto alla Protezione Civile regionale di adibire il Grand Hotel e lo stabilimento delle Terme di Sciacca a centro vaccinazioni. Le strutture, di proprietà della Regione, sono chiuse da anni, ma dispongono di ampi spazi coperti.

L’albergo, al pian terreno, con la hall e la sala banchetti, particolarmente grande, a parere del sindaco, risponde alle esigenze richieste dalla Protezione civile di un locale molto ampio. «Io ho messo a disposizione strutture comunali, ma loro immaginano – dice il sindaco Francesca Valenti - un locale molto grande e allora ho proposto l’albergo delle terme e lo stabilimento. La Protezione civile lo proporrà a sua volta nel corso di una riunione per stabilire dove collocare i punti vaccinali. Quello di Sciacca, con la nostra proposta, mi auguro possa andare bene per svolgere un servizio per la nostra città e non solo».

Sul versante della lotta al Covid la Cgil provinciale plaude all’avvio dell’attività della Medicina Covid a Ribera a cui seguirà la sub intensiva e la terapia intensiva.

«A distanza di un anno, possiamo dire che non ci eravamo sbagliati. Oggi il nuovo management dell’Asp, con una corsa contro il tempo perduto, apre il presidio di Ribera con posti letto di medicina covid e di rianimazione, esattamente ciò che noi auspicavamo già un anno fa. Confidiamo nella prosecuzione di questo ambizioso progetto di rilancio del presidio fratelli Parlapiano di Ribera, perché lo riteniamo unica soluzione per garantire ai pazienti affetti dal SARS cov 2, adeguate cure sanitarie in sicurezza anche per tutto il personale dipendente». Lo dichiarano Alfonso Buscemi, segretario generale della Cgil di Agrigento; Vincenzo Iacono, segretario Funzione pubblica; Antonio Cutugno, coordinatore della sanità.

Sempre a Ribera sul fronte scuola con ordinanza sindacale è stata disposta la chiusura degli istituti «Francesco Crispi», «Don Bosco» e «Vincenzo Navarro» da oggi e fino a venerdì 9 aprile per intervento di sanificazione. Sempre con ordinanza sindacale da oggi a venerdì 9 aprile scuole chiuse anche a Caltabellotta e nella frazione di Sant’Anna per disinfestazione e sanificazione dei locali.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X