stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Licata, dipendenti comunali sul piede di guerra
IL CASO

Licata, dipendenti comunali sul piede di guerra

di

I dipendenti del comune di Licata lamentano l’improvvisa ed ingiustificata interruzione della contrattazione decentrata relativa agli anni 2019 e 2020. La Funzione pubblica della Cgil è stata costretta a chiedere l’attivazione della procedura di raffreddamento per la mancata definizione della trattativa.

«Nonostante la Cgil - dichiarano il coordinatore provinciale Enti locali, Pietro Aquilino e il segretario generale della Funzione pubblica, Enzo Iacono - abbia avanzato diverse richieste di convocazione della delegazione trattante, per discutere e definire la contrattazione decentrata integrativa anni 2019 e 2020, così come previsto dal contratto nazionale, la presidente della delegazione trattante non ha ritenuto necessario convocare le organizzazioni sindacali per discutere e deliberare sull’argomento e su altre numerose problematiche riguardo l’organizzazione e il funzionamento degli uffici e i servizi dell’Ente. Il Comune di Licata continua a sottovalutare l’importanza strategica che riveste la contrattazione decentrata, nell’ottica di una pianificazione programmatica degli obbiettivi strategici dell’attività politico-amministrativa ed il loro raggiungimento».

L'articolo completo sul Giornale di Sicilia in edicola

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X