stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Ati, l'allarme delle associazioni di Agrigento: "A rischio 300 milioni di fondi"
ACQUA

Ati, l'allarme delle associazioni di Agrigento: "A rischio 300 milioni di fondi"

di

Il rischio è quello di perdere i finanziamenti. Il coordinamento «Titano» che raccoglie una serie di sigle di associazioni di consumatori, sindacati e comitati per l’acqua pubblica, lancia l’allarme dopo l’uscita pubblica dell’amministrazione comunale di Agrigento, che attraverso il vice sindaco Aurelio Trupia ha detto di voler propendere per la Società per azioni piuttosto che per la società Consortile. Ma questo farebbe saltare il banco e rimescolerebbe le carte in gioco.

Da qui la nuova posizione di «Titano»: «Apprezziamo la pacatezza e la nettezza con la quale l’amministrazione di Agrigento esprime e sostiene le sue posizioni politiche – si legge in una nota - anche se non le condividiamo nel merito, e non ci sottraiamo alla possibilità di dialogo e di discussione. Non lo abbiamo mai fatto nei lunghi mesi di dibattito pubblico in seno ai Consigli comunali aperti sulla scelta del futuro gestore. Con rammarico abbiamo constatato che Agrigento (seppur guidata dalla precedente amministrazione) non è stata tra questi. Oggi siamo costretti e ripetere l’ovvio in quanto il tempo del dibattito è scaduto da un pezzo.

L'articolo completo sul Giornale di Sicilia in edicola

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X