stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Stato di calamità per Lampedusa e Linosa, il sindaco Martello: "Segnale importante"
EMERGENZA COVID

Stato di calamità per Lampedusa e Linosa, il sindaco Martello: "Segnale importante"

«È proprio nelle emergenze, nei momenti più difficili, che bisogna trovare le energie ma anche gli strumenti per poter ripartire. Da parte del governo regionale, ed in particolare del presidente Musumeci, è arrivata una risposta importante alle nostre richieste: la dichiarazione dello stato di calamità per Lampedusa e Linosa è un passaggio indispensabile per poter attuare, in collaborazione con il governo nazionale, misure specifiche per le nostre isole ad iniziare dalla fiscalità di vantaggio». Lo dice Totò Martello, sindaco di Lampedusa e Linosa.

Ieri il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci aveva dichiarato lo stato di calamità per Lampedusa e Linosa come misura utile a far fronte alle conseguenze di natura economica provocate dall’emergenza Covid19, in particolare per il settore del Turismo e della Pesca, e per le dinamiche relative all’accoglienza dei migranti. Contestualmente la Giunta regionale ha chiesto alla presidenza del Consiglio dei ministri la dichiarazione dello stato d’emergenza per le due isole.

«Se da un punto di vista strettamente sanitario si stanno facendo importanti passi avanti nella gestione dell’emergenza Coronavirus - prosegue il sindaco Martello - le conseguenze economiche e sociali purtroppo sono ancora pesanti, e nelle nostre isole lo sono più che altrove. Ringrazio il presidente Musumeci per questo segnale di attenzione istituzionale arrivato dopo le richieste della nostra amministrazione comunale, ora è necessario lavorare affinchè il governo nazionale dia seguito a questo percorso».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X