stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Coronavirus, il sindaco di Sciacca: "No alla conversione in Covid hospital"
LA LETTERA

Coronavirus, il sindaco di Sciacca: "No alla conversione in Covid hospital"

coronavirus, Agrigento, Politica
Il sindaco di Sciacca Francesca Valenti

Il sindaco di Sciacca si oppone alla conversione dell'ospedale in Covid Hospital. «Contesto con forza il piano che fa diventare l’ospedale di Sciacca 'Covid Hospital' dell’intera provincia e della Regione Siciliana. Ne chiedo l’immediata modifica», dichiara Francesca Valenti in una lunga lettera indirizzata al presidente della Regione Siciliana, al ministro e all’assessore regionale della Salute, al presidente della commissione Salute dell’Ars, al prefetto di Agrigento, al direttore dell’Asp, al commissario ad acta degli Ospedali civili riuniti Sciacca e Ribera. La stessa lettera è stata inviata al presidente di Anci Sicilia e al procuratore della Repubblica.

«Il presidio ospedaliero di Sciacca, con l’attivazione di 75 posti di degenza ordinaria di pazienti Covid-19, è destinato a diventare un Covid Hospital. Tale decisione, adottata peraltro senza alcun coinvolgimento dei sindaci quali autorità sanitarie e capi della protezione civile locali, viola manifestamente le precise indicazioni ministeriali ed è altamente rischiosa - aggiunge - per la salute dei pazienti non Covid, nonché compromette la regolare funzionalità di tutti i reparti non Covid e genera allarme sociale».

Riservandosi iniziative legali, il sindaco chiede che il "Piano venga immediatamente modificato, mantenendo la funzionalità in sicurezza di tutti i reparti del Giovanni Paolo II e individuando altra struttura da destinare in via esclusiva alla degenza ordinaria dei pazienti Covid-19».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X