LA NOTA

Gestione del servizio idrico, il sindaco di Montevago: "Situazione di stallo intollerabile"

di

“Evidentemente si continua a perdere tempo sulla nuova forma di gestione del servizio idrico integrato nell’Agrigentino. Con il commissariamento di Girgenti Acque abbiamo un’occasione storica per poter gestire al meglio il servizio idrico, mi batterò affinché questa occasione venga colta, non si può più perdere tempo prezioso, dobbiamo dare ai cittadini un servizio più efficiente e meno costoso”.

Queste le parole di Margherita La Rocca Ruvolo, sindaco di Montevago, nell'Agrigentino, che chiede maggiore celerità per quanto riguarda la nuova gestione del servizio idrico nei 27 Comuni interessati.

"L’Ati infatti non ha ancora provveduto all’accertamento dei requisiti tecnici previsti dall’articolo 147 del decreto legislativo 152 del 2006 per i comuni che hanno chiesto di gestire in proprio il servizio. Non ce l’ho con nessuno, ma così permane una situazione di stallo che non è più tollerabile, per questo mi farò promotrice di iniziative di protesta sia all’interno dell’assemblea dell’Ati ma anche all’esterno affinché venga risolta la questione nel più breve tempo possibile”.

“I 27 comuni che hanno consegnato le reti – ha aggiunto La Rocca Ruvolo - devono sapere al più presto che tipo di società costituire per non finire nella stessa situazione di prima senza risolvere nulla. Abbiamo quindi la necessità di uscire da questa situazione per organizzarci, così non si può andare avanti, è ormai da parecchio tempo che attendiamo di capire quali comuni potranno gestire in proprio il servizio e quali no, non possiamo rimanere bloccati e fare riunioni che non portano a nulla".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X