stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Rifiuti, i Comuni dell'Agrigentino spingono sulla differenziata
L'EMERGENZA

Rifiuti, i Comuni dell'Agrigentino spingono sulla differenziata

di

AGRIGENTO. Per fronteggiare l' emergenza dell' ultimo mese e prevenire analoghe situazioni future, molti comuni dell' agrigentino, stanno accellerando le procedure per incrementare la raccolta differenziata, così come previsto dalle nuove disposizioni di legge. A Sciacca, ad esempio, è stata emessa ieri una nuova ordinanza per le attività commerciali per il conferimento dei rifiuti urbani e azioni immediate per l' avvio della raccolta differenziata nel territorio comunale.

Ristoranti, bar, trattorie, pizzerie e strutture alberghiere, ricadenti all' interno dell' anello del centro storico, delimitato tra la via Licata, piazza Marconi, via Conzo, piazza Carmine, via Incisa, piazza Mariano Rossi, corso Vittorio Emanuele e piazza Saverio Friscia, dovranno rispettare le modalità di raccolta differenziata porta a porta. Sciacca ha ottenuto un aumento, da 38 a 60 tonnellate, del quantitativo di rifiuti che può conferire giornalmente in discarica.
Una forte accelerazione alla raccolta differenziata è arrivata anche a Ribera dove si puntare a migliorare il dato attuale, che è del 35 per cento. A Menfi istituiti punti di raccolta anche nelle località balneari. Il centro belicino sta per superare il 50 per cento della differenziata.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI AGRIGENTO DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X