stampa
Dimensione testo
CNA

Maltempo ad Agrigento, contributi alle aziende colpite dal nubifragio

di
Maltempo, Agrigento, Economia
Una foto del fiume Platani esondato

Un contributo fino a 5 mila euro erogato dall'Ebas per quelle aziende che hanno subito ingenti danni a causa del nubifragio che ha colpito Agrigento e provincia l'11 e il 12 novembre scorsi. Ma anche un indennizzo di 30 euro a giornata, per i lavoratori delle stesse aziende che, sempre a causa del maltempo, non hanno potuto prestare servizio. Ad annunciare gli interventi economici a sostegno delle imprese colpite dal maltempo è la Cna di Agrigento, che ha avviato un'interlocuzione con Ebas chiedendo misure di supporto per le aziende danneggiate.

"Raccogliendo il grido d’allarme proveniente dalle diverse comunità e in particolare da quella di Licata – affermano il presidente Francesco Di Natale e il segretario Claudio Spoto – abbiamo investito della grave emergenza il segretario regionale, Piero Giglione, il quale si è immediatamente mobilitato per chiamare in causa l’Ebas, il cui intervento è finalizzato a mitigare il dramma che parecchie aziende stanno vivendo a seguito dell’evento alluvionale. La Cna è sempre pronta ed in prima linea per tutelare gli interessi delle imprese associate – aggiungono Di Natale e Spoto – e anche in questo caso farà a pieno il proprio dovere. Attraverso il Fondo regionale ad hoc, previsto in caso di eventi atmosferici eccezionali".

"I nostri uffici, con in testa il responsabile regionale Turi Belfiore - precisano Di Natale e Spoto - saranno a disposizione per chiarimenti e approfondimenti ma anche, ove richiesto, per fissare appositi incontri".

"Il nostro territorio, che ha dovuto fare i conti anche con una tromba d’aria, è stato fortemente colpito con rilevanti conseguenze per le attività - ha aggiunto il presidente della Cna di Licata, Piero Caico -. Siamo in presenza di danni considerevoli per artigiani e imprenditori del luogo, ai quali la nostra Confederazione non farà mancare supporto ed assistenza. Ringrazio i vertici regionali e provinciali della Cna – conclude Caico – per il tempestivo ed efficace intervento".

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X