DA GDS IN EDICOLA

Irrigazione a prezzi troppo alti, protestano gli agricoltori agrigentini

di

Sul costo dell'acqua per uso irriguo, ma anche sui canoni non ancora pagati le organizzazioni professionali agricole non mollano. Durante un incontro, a Sciacca, con Agrinsieme, Cia, Confagricoltura, Associazioni delle Cooperative, Uci e Feder.Agri, assieme a sindaci e parlamentari, è stato deciso di chiede un incontro al presidente della Regione e all'assessore regionale all'Agricoltura.

L'assemblea ha sottolineato «l'importanza vitale e fondamentale che hanno i consorzi di bonifica ed in modo particolare l'ex Agrigento 3. Non ci potrà essere futuro e rilancio dell'agricoltura e della zootecnia senza il giusto ruolo dei consorzi di bonifica, con appropriati servizi a costi sostenibili e ponderati».

Una tra le questioni, centrali riguarda, però, il costo della bonifica. «Non si può - dice Nino Indelicato, di Agrinsieme - sostenere un aumento del 325% con una retrodatazione di 6 anni e un aggravio totale di circa 12 milioni di euro. E poi la diatriba del costo dell'acqua da 19 a 23 centesimi, senza un minimo di valutazioni e di argomenti di merito, con un ulteriore aggravio del costo dell'acqua di circa 7 milioni di euro».

L'articolo nell'edizione di Agrigento del Giornale di Sicilia

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X