stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Cultura Sciacca, la pittura di Nucci incanta i visitatori
ARTE

Sciacca, la pittura di Nucci incanta i visitatori

di
arte, Tanino Bonifacio, Vincenzo Nucci, Agrigento, Cultura

La pittura di Vincenzo Nucci "è un gesto di grande spiritualità".  Questa è la nuova chiave di lettura simbolica che ne dà il critico d'arte Tanino Bonifacio, uno dei curatori della mostra del grande maestro saccense scomparso nel 2015.

In occasione dell'inaugurazione della mostra «Nucci, una retrospettiva, opere 1985-2015», nella Casa Museo Scaglione, Tanino Bonifacio, nella sua prolusione inaugurale, ha voluto fortemente sottolineare la necessità di una rilettura simbolica dell'intera opera pittorica di Nucci.

Bonifacio è stato anche alunni di Nuccio all'istituto d'arte di Sciacca. Secondo Tanino Bonifacio «bisogna andare oltre il recinto claustrofobico della definizione della pittura di Nucci quale pittura meramente mediterranea, che racconta del paesaggio mediterraneo».

Per il critico d'arte tutta la pittura di Nucci è fondata su un'idea e un forte sentimento spirituale, anzi essa è costruita con elementi iconografici chiaramente spirituali che, in particolare, prendono corpo nella palma.

L'articolo completo nell'edizione di Agrigento del Giornale di Sicilia di oggi.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X