IL PROGRAMMA

Dei e satiri nell'alba della Valle dei Templi: fanno ritorno le visite teatralizzate

di

Torna a grande richiesta l'alba teatralizzata alla Valle dei Templi. Un'occasione per scoprire le colonne agrigentine sotto un'altra luce, quella rosea delle prime luci del giorno. Si comincia domenica 14 luglio ma si potrà optare anche per le passeggiate al tramonto mentre il sole si abbassa e il parco archeologico si tinge di un'aura mistica al confine col tempo e lo spazio.

Si parte dai percorsi tematici, negli ipogei sotterranei, tra le macchine edili antiche a grandezza naturale, alla scoperta dei monumenti più importanti o immersi nella natura.

Gli spettatori saranno accolti da dei, eroi, eroine e diverse figure mitologiche, statue che si animeranno, tra rievocazioni di arcaici rituali, corse danzate, dispetti, litanie e versi tratti da opere di celebri autori dell’antichità, miscelati al racconto di guide esperte ed archeologi.

Sono le visite teatralizzate realizzate a cura di CoopCulture in collaborazione con Casa del Musical.Ispirato da "Al passo coi templi", scritto e diretto da Marco Savatteri, coreografie di Gabriel Glorioso.

Gli appuntamenti in programma sono le ultime due domeniche di luglio, il 14 e il 18  alle ore 4,50 e alle 5, per proseguire con le quattro ad agosto, 4, 11, 18 e 25, (alle ore 5, 5,10 e 5,20) e la prima di settembre (ore 5,10 / 5,20).

Ma sarà possibile addentrarsi nel parco anche al tramonto. Ogni giorno 14 luglio al 15 settembre (in italiano e in inglese) si potrà seguire la guida, lungo un percorso tracciato da una collana luminosa che ogni visitatore porterà al collo. A rendere tutto più magico e suggestivo satiri, menadi, eroi, eroine e cortei di divinità che sbucheranno dalla penombra delle rovine. Le visite in italiano hanno inizio alle 19, quelle in inglese alle 20,30.

Infine, domenica 23, sempre nelle ultime ore del giorno ci si potrà dedicare alla cura del corpo e alla riscoperta di sé con Mindyourmuseum, un esperimento, una lezione di yoga nel chiostro del Griffo. Si andrà alla scoperta delle pratiche e delle asana dell'Hathayoga, per il benessere psicofisico e il raggiungimento dell'equilibrio interiore.

Si prosegue nella stessa sera, alle 21 in Valle, con la rappresentazione della "Medea" di Euripide, spettacolo diretto da Marco Savatteri e andato in scena un mese fa al XXV Festival internazionale del Teatro Classico dei giovani, a Palazzolo Acreide.

Savatteri propone una rilettura moderna del dissidio ancestrale vissuto da Medea tra la legge di stato e la legge di natura mentre i suoi fantasmi interiori prendono vita tra teli bianchi e ricordi nel connubio tra teatro e multimedialità.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X