stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Scontro tra 2 auto ad Agrigento, 3 feriti. Pace tra i soccorritori: il racconto dopo l'incidente
BIVIO MADDALUSA

Scontro tra 2 auto ad Agrigento, 3 feriti. Pace tra i soccorritori: il racconto dopo l'incidente

Un incidente si è verificato, intorno alle 21 di ieri  lungo la strada statale 115, nei pressi del bivio per Maddalusa, ad Agrigento. Nello scontro frontale tra due auto, tre persone sono rimaste ferite e per soccorrere gli occupanti dei veicoli rimasti intrappolati tra le vetture, una delle quali cappottata, sono dovuti intervenire i vigili del fuoco. A raccontare le drammatiche immagini, subito dopo lo scontro, è l'onorevole Carmelo Pace (Dc) che è stato tra i primi soccorritori.

“Insieme al mio collaboratore stavamo tornando da Palermo quando abbiamo visto l'incidente, siamo scesi dalla nostra auto e abbiamo chiamato subito i soccorsi. Nel giro di 4 minuti - continua Pace - sono giunti i vigili del fuoco, le ambulanze, i carabinieri e la polizia. Nel frattempo, due giovani, che sopraggiungevano con la loro vettura, si sono fermati e sono corsi immediatamente verso una vettura all’interno della quale c’erano persone incastrate. Erano due pompieri liberi dal servizio che hanno deciso di intervenire in attesa dei colleghi e dei sanitari del 118".

I sanitari del 118 intervenuto sul luogo dell'incidente hanno prestato le prime cure e trasportato i tre feriti presso l'ospedale di Agrigento. Sul posto, fino a tarda notte, sono rimasti i vigili del fuoco, poliziotti e carabinieri che hanno effettuato tutti i rilievi del caso per accertare la dinamica dell'incidente.

“Un plauso va ai vigili del fuoco, sanitari del 118, carabinieri e tutte le forze dell’ordine giunti immediatamente dopo un incidente, che avrebbe potuto avere conseguenze ancora più gravi", ha sottolineato Pace, che ha poi voluto ringraziare i due pompieri liberi dal servizio che hanno partecipato ai soccorsi. “Voglio esprime riconoscenza e gratitudine nei confronti di chi in maniera repentina è intervenuto per fornire i propri soccorsi, un minuto in più in queste situazioni può rivelarsi fondamentale e salvare vite umane".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X