stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Anche una gallina con la testa mozzata per intimidire un imprenditore agrigentino
IN EDICOLA

Anche una gallina con la testa mozzata per intimidire un imprenditore agrigentino

Questa volta gli hanno fatto trovare la carcassa di una gallina con la testa mozzata e sviscerata. È finito, ancora una volta, ed è stata la terza, nel mirino delle intimidazioni l’imprenditore sessantunenne che, nelle campagne fra Agrigento e Palma di Montechiaro, stava realizzando una struttura ricettiva. Si tratta di un agrigentino, membro dell’associazione antiracket «Libero futura» che, questa volta, ha denunciato d’aver ricevuto, è stato trovato lungo il muro perimetrale del nascente residence, l’inquietante messaggio intimidatorio alla stazione dei carabinieri di Palma di Montechiaro. I militari dell’Arma hanno subito avvisato la Procura di Agrigento e naturalmente avviato le indagini.

Sul Giornale di Sicilia oggi in edicola un servizio di Concetta Rizzo

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X