stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Pedofilia, centro di tutela dei minori nell’arcivescovado di Agrigento
CHIESA

Pedofilia, centro di tutela dei minori nell’arcivescovado di Agrigento

La Chiesa italiana celebra oggi la prima giornata nazionale di preghiera per le vittime e i sopravvissuti agli abusi, per la tutela dei minori e delle persone vulnerabili. La data è stata scelta in corrispondenza della giornata europea per la protezione dei minori contro lo sfruttamento e l’abuso sessuale istituita dal Consiglio d’Europa. Nello stesso giorno, l’Arcivescovo di Agrigento, Monsignor Alessandro Damiano, mentre invita «la Chiesa agrigentina ad unirsi alla preghiera della Chiesa italiana», comunica «l’istituzione del Servizio diocesano per la tutela dei minori e delle persone vulnerabili nell’Arcidiocesi della città dei Templi“ Si tratta di un organismo pastorale espressione della Chiesa “per una nuova opportunità di crescita che vive l’attenzione ai minori e degli adulti vulnerabili come esigenza evangelica».
«A questo servizio ecclesiale sono affidati compiti che vanno dall’accoglienza e l’ascolto di coloro che si dichiarano vittime di abusi in ambito ecclesiale, alla promozione della pastorale a tutela dei minori e delle persone vulnerabili attraverso l’informazione e la formazione dell’intera comunità ecclesiale al fine di favorire una vera cultura della prevenzione degli abusi sessuali che di solito avvengono all’interno di abusi di potere e di coscienza», afferma una nota. Il Servizio è affidato a persone nominate dall’Arcivescovo, scelte per competenza in ambito pastorale, psicopedagogico e legale.
La struttura, che si avvarrà anche della collaborazione di psicologi esperti nel settore, attiverà «una serie di collaborazioni con le realtà pubbliche e del privato-sociale per favorire una cultura diffusa della prevenzione che ponga la massima attenzione ai minori e al loro benessere». Sarà operativo un «centro di ascolto» aperto a chi dichiara di aver subito abusi sessuali e/o di potere e di coscienza in ambito ecclesiale ed a chi intende segnalare tali abusi anche e non soltanto in ambito ecclesiale.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X