stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Lampedusa, salgono a 11 gli sbarchi: all'hotspot a 1.448 migranti
PELAGIE

Lampedusa, salgono a 11 gli sbarchi: all'hotspot a 1.448 migranti

Sono arrivati nel porto di Lampedusa, a bordo di motovedette e imbarcazioni della Capitaneria di porto, i 539 migranti che erano sul peschereccio soccorso al largo dell’isola. Erano stati trasbordati per timore che l’imbarcazione, in condizioni precarie, potesse affondare. I migranti sono stati caricati su più unità di soccorso e adesso, al molo, sta avvenendo lo sbarco. Schierati sulla banchina ci sono i poliziotti che faciliteranno lo smistamento e il loro trasferimento nell’hotspot. C'è anche un bambino, oltre alle 3 donne. All’hotspot di contrada Imbriacola, al momento, sono presenti 1.234 migranti. Intanto gli sbarchi della giornata sono arrivati a 11.

La Prefettura di Agrigento, d’intesa con il Viminale, per alleggerire le presenze all’interno della struttura di primissima accoglienza ha disposto, per il pomeriggio, un trasferimento con un pattugliatore della guardia costiera. Sono 375 i migranti, sottoposti al tampone rapido a Lampedusa per la diagnosi del Covid e identificati, che verranno imbarcati sulla nave "Diciotti" della Guardia costiera per essere trasferiti a Pozzallo (Ragusa). Il gruppo lascerà l'hotspot di contrada Imbriacola. Per domattina è previsto l'arrivo della nave quarantena Azzurra che imbarcherà altri migranti. Si stanno inoltre valutando altri trasferimenti con le navi di linea.

All'hotspot di contrada Imbriacola si è arrivati a quota 1.448 presenze, ma in 375 stanno per essere trasferiti con il pattugliatore Diciotti della Guardia costiera verso Pozzallo. Nella struttura dovrebbero rimanere dunque in 1.073 a fronte di 250 posti disponibili.

Quattro barchini, con complessivi 115 tunisini e subsahariani, sono giunti a Lampedusa dove gli approdi, da stamani, salgono a quota 11. Ad intercettare i natanti, tutti di di circa 6 metri, a sei miglia dalla costa dell'isola, sono state le motovedette delle Fiamme gialle e della Capitaneria di porto. Nel primo c'erano 34 uomini, nel secondo 11, nel terzo 55 e nel quarto 15 subsahariani. Oggi, sull'isola, sono sbarcati in totale 793 persone.

Tre sbarchi, con un totale di 41 tunisini, si sono registrati a Lampedusa dove gli approdi, dall'alba, sono saliti a 7. Ad agganciare, a circa 4 miglia dalla costa, le tre imbarcazioni - con a bordo 15, 11 e 15 migranti - sono state le motovedette della Guardia di finanza. Nel primo gruppo, anche una donna. I natanti, tutti di circa 6 metri, sono partiti da Sidi Mansu, Tebulba.

Quarto sbarco della giornata. Ventisette tunisini, fra cui 5 donne e altrettanti minori, compreso un neonato, sono stati intercettati e soccorsi a 8 miglia e mezzo dalla costa di Lampedusa da una motovedetta della Guardia di finanza.
Il natante di 7 metri, partito ieri sera da Kerkennah, è stato sequestrato. Il gruppo di migranti è stato portato, dopo un primo triage sanitario al molo Favarolo, all'hotspot di contrada Imbriacola.

Altri 31 migranti, che viaggiavano su due diversi barchini, sono sbarcati a Lampedusa. Il primo di 6 metri che è partito da Kerkennah, con a bordo 16 tunisini, compresi due minorenni accompagnati e uno non accompagnato, e che è stato intercettato dalla motovedetta V7007 della Guardia di finanza a 7 miglia dalla costa. Il secondo partito da Sfax, intercettato sempre dalla stessa motovedetta, aveva invece a bordo 15 tunisini fra cui una donna e 2 minorenni.

Nella serata di ieri 23 subsahariani, fra cui 6 donne e due bambini, sono stati soccorsi dalle motovedette della Capitaneria di porto e della Guardia di finanza. Erano su un’imbarcazione di 7 metri che è stata avvistata a 13 miglia a Sud-Ovest da Lampedusa. Il gruppetto è stato fatto scendere a terra a molo Favarolo. Tutti sono stati portati all’hotspot di contrada Imbriacola.

E ieri mattina cento migranti erano stati soccorsi, poco prima dell'alba, dalla motovedetta Cp 312 della Guardia costiera sempre al largo di Lampedusa. Si trovavano su una lancia libica di 10 metri che era alla deriva. Nel gruppo ci sono 76 minorenni, fra cui 24 non accompagnati. Gli arrivati sono tutti egiziani, ad accezione di un minorenne senegalese. Anche loro sono stati portati all'hotspot di contrada Imbriacola che con gli arrivi di oggi ospiterà oltre 1.200 persone nonostante una capienza di 250.

Sono 375 i migranti, sottoposti al tampone rapido a Lampedusa per la diagnosi del Covid e identificati, che fra poco più di un’ora verranno imbarcati sulla nave «Diciotti» della Guardia costiera per essere trasferiti a Pozzallo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X